diritto-amministrativo2

Semplificazione amministrativa: innovazioni, profili applicativi e orientamenti interpretativi

Semplificazione amministrativa: innovazioni, profili applicativi e orientamenti interpretativi

 

Abstract

Anche in campo urbanistico ed edilizio il legislatore tenta, da tempo, di introdurre nuovi meccanismi di semplificazione amministrativa. In particolare con i decreti c.d. Sviluppo Italia, Cresci Italia e Sblocca Italia e, recentissimamente, con la legge n. 124/2015 “Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”, sono state introdotte nuove norme sul procedimento amministrativo (tra cui la modifica degli art. 21-quinquies e 21-nonies della legge n. 241/1990) ed in materia più prettamente edilizia, con modifiche anche dei titoli abilitativi. Altre innovazioni, invece, hanno interessato gli strumenti ed i metodi di governo del territorio. Da questo sono derivati nuovi adempimenti per gli enti locali, ma anche procedimenti (parzialmente) più snelli e la possibilità per i Comuni di farsi promotori di politiche per il recupero edilizio.

 

Pubblicato su: Azienditalia n. 11/2015

 

Avatar

Avv. Marco Panato, avvocato del Foro di Verona e Dottore di Ricerca in Diritto ed Economia dell’Impresa – Discipline Interne ed Internazionali - Curriculum Diritto Amministrativo (Dipartimento di Scienze Giuridiche, Università degli Studi di Verona).E' autore di pubblicazioni scientifiche in materia giuridica, in particolare nel ramo del diritto amministrativo.Si occupa anche di docenza ed alta formazione.