Open note book with black pen, vintage tone

Il Diritto Amministrativo ricopre un’importanza sempre crescente, rappresentando il sistema giuridico in cui si esplica sia il rapporto del privato con il settore pubblico sia, sempre più, la tutela di interessi pubblici e privati.

Open note book with black pen, vintage tone

ATTO AMMINISTRATIVO

«un arrêté, une décision de l’autorité administrative, ou une action, un fait de l’administration qui a rapport a ses fonctions», voce Acte administratif, in Répertoire universel et raisonné de jurisprudence, I, Parigi, 1812, 65

L’attività si snoda in diverse direzioni:

Assistenza

negli specifici ambiti (es. Edilizia e urbanistica, project financing ed appalti pubblici)

Info Appalti

Contenzioso

giudiziale innanzi agli organi di giustizia amministrativa (es. TAR, Tribunale Regionale delle acque pubbliche) ed ordinaria

Consulenza

nella costruzione di Partnership, accordi pubblico-privato ed altri fenomeni consensuali e collaborativi tra il pubblico ed il privato;

Principali ambiti

  • Lo Studio fornisce assistenza e consulenza anche nel campo del diritto ambientale e dell’energia.

    Ciò con riferimento a diversi profili:

    – insediamento e gestione di attività produttive e commerciali (tra cui centrali elettriche, discariche ed impianti di smaltimento e recupero dei rifuti e loro traporto, cave, miniere, concessioni per realizzazione di acquedotti ed impianti), con assistenza su problematiche dalla progettazione ai procedimenti amministrativi;

    – procedimenti di valutazione ambientale strategica (VAS) e valutazione di impatto ambientale (VIA);

    – localizzazione, insediamento e modifica di centrali elettriche (con particolare riguardo alla legislazione ed ai procedimenti amministrativi sottesi, tra cui acquisizione delle concessioni, autorizzazioni e permessi);

    – realizzazione e gestione di impianti alimentati dalle c.d. Energie rinnovabili (es. Eolica, gas naturali, geotermica, idraulica, solare, etc);

    procedimenti avanti all’Autorità per l’Energia elettrica e il Gas.

    L’attività si estende anche alla tutela in sede giurisdiziale, sia davanti al Giudice amministrativo sia ordinario.

  • L’edilizia e l’urbanistica rappresentano un ambito che richiede una specifica competenza nella gestione del rapporto con e tra Pubbliche Amministrazioni (in particolare Enti quali Comuni, Province e Regioni) ed i soggetti, siano essi singoli privati che società, aziende od aggregazioni, che intendono avviare interventi edilizi sul territorio.

    Il tutto con attenzione alle problematiche che afferiscono sia la sfera urbanistica, con particolare riferimento alla tutela in sede di pianificazione e programmazione dell’assetto del territorio. Compresa, tra le varie, l’elaborazione e l’assistenza alla stipula di convenzioni urbanistiche e proposte di accordo pubblico – privato.

    Lo Studio fornisce, inoltre, consulenza su procedimenti espropriativi, di occupazione acquisitiva e ablatori in genere, preordinati alla realizzazione di ogni genere di pubblico intervento, anche al fine di vedere riconosciute ai Soggetti espropriandi le garanzie (economiche e non solo) previste dal legislatore e riconosciute dalla giurisprudenza.

    L’assistenza inoltre si estende anche a tutta l’attività edilizia.

    Allo scopo, grazie anche alla collaborazione con Studi tecnici, si fornisce anche la possibilità di usufruire di una consulenza ed assistenza a 360°.

    «L’evoluzione del concetto di pianificazione urbanistica […] ha dunque portato a ciò che oggetto della pianificazione non viene più considerato soltanto l’assetto edilizio del territorio, nè essa persegue più soltanto uno scopo di abbellimento architettonico o di sicurezza igentica, ma, […] scopo ultimo del piano regionale è il raggiungimento dell’equilibrio fra popolazione, economia e territorio. Esso si conclude in una distribuzione organizzata di popolazione e di lavoro e incide perciò sulla struttura dei centri e dei territori che ne formano parte integrante. Ciò significa che la pianificazione territoriale tende ad essere ormai, in realtà, una pianificazione dell’attività economica, la quale, seppure non vincola secondo un programma la quantità e la qualità delle imprese, ne vincola però il momento locale creando così un limite rispetto ad una libertà dell’imprenditore che è quella della scelta della sede della propria attività gestoriale.» (Benvenuti F., Scritti giuridici, Vol. II, Vita e Pensiero, Milano, 2006, 1459 – 1460.)

  • Parallelamente al governo del territorio, si è sviluppata una vera e propria legislazione settoriale di primaria rilevanza anche relativamente al settore dei beni culturali e del paesaggio. Tra questi, il decreto legislativo n. 42 del 22 gennaio 2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio) è uno dei pilastri della materia e declina parte di una vastissima disciplina con il precipuo compito di conservare, tutelare e valorizzare il patriminio culturale.

    In questa cornice si inserisce l’attività di consulenza ed assistenza legale:

    – a favore di privati, quali proprietari o possessori a vario titolo di beni mobili ed immobili di interesse artistico, archeologico e storico (es. Procedimenti edilizi ed amministrativi per interventi su beni tutelati, verifica interesse culturale del bene, dichiarazione di interesse culturale e relativi ricorsi ed approfondimenti, uso e circolazione del bene, attestato di libera circolazione e diniego, espropriazione, forme di gestione, valorizzazione dei beni, etc.);

    – per soggetti pubblici, sia nell’esercizio dei propri specifici compiti di tutela del patrimonio culturale, sia nell’adempimento di altre funzioni in maniera rispettosa della speciale disciplina relativa ai beni culturali.

    Con la stretta collaborazione di professionisti operanti nel campo dell’arte e del restauro, lo Studio Legale Celli svolge attività di consulenza e assistenza legale sia a favore dei privati proprietari, possessori o detentori di beni mobili e immobili di interesse storico, artistico e archeologico, sia a favore dei soggetti pubblici incaricati di tutelare e preservare il patrimonio culturale.

  • Procedure ad evidenza pubblica di project financing ed appalti per opere, servizi e forniture – un’assistenza qualificata per tutelare rilevanti interessi

    L’istituto del Project financing (o finanza di progetto) è oggi uno dei principali strumenti per la realizzazione di opere, infrastrutture e per la loro concessione.

    Ciò con anche la possibilità (ex art. 153 codice appalti) che l’iniziativa di Project financing derivi direttamente dal privato, a fronte di una pubblica utilità valutata ed approvata dall’Ente.

    Si offre assistenza completa e consulenza (anche giudiziale) per tutte le fasi rientranti nel modello di finanza di progetto, sia per quelle preliminari (es. proposta o valutazione bando) sia per la partecipazione alla procedura che per le fasi esecutive. Il tutto in considerazioni delle difficoltà, degli aspetti altamente tecnici e della legislazione specifica che interessano aziende, concessionari, finanziatori, promotori da un lato ed enti e Pubbliche Amministrazioni dall’altro.

    Lo Studio mette a disposizione il proprio apporto, anche mediante collaboratori, per la gestione complessiva dell‘operazione e per la tutela degli interessi, con possibilità di assistenza dalladalla presentazione della proposta fino alla conclusione e stipula del contratto all’esito della procedura negoziata.

    Lo stesso anche in materia di appalti e procedure ad evidenza pubblica per l’aggiudicazione di appalti per opere, servizi e forniture: un settore in cui le numerose e frequenti revisioni normative ed il costante intervento della giurisprudenza richiedono una consulenza legale continuativa. L’attività si estende inoltre anche al ramo dei Servizi pubblici locali

    Si fornisce assistenza:

    – all’Ente pubblico: analisi preliminare, redazione bando di gara, svolgimento fasi procedimentali (anche mediante l’assunzione del ruolo di R.U.P.) e consulenza;

    – all’Impresa, Azienda, Società interessata alla partecipazione ad una procedura ad evidenza pubbica: si assiste ed affiancano i Clienti nell’intero iter procedimentale, già dalla fase preliminare (analisi procedura, con particolare attenzione a requisiti e qualificazioni), sin alla partecipazione, al controllo dell’esito di gara e degli atti di procedimento, oltre alla stipula del contratto in caso di aggiudicazione;

    – per la predisposizione di offerte;

    – per la conclusione di contratti di avvalimento, per la costituzione di ATI o consorzi.

    L’assistenza si estende anche all’eventuale fase contenziosa, in caso di necessità di impugnare atti innanzi al Giudice amministrativo (es. Provvedimento di aggiudicazione) ed Ordinario (es. relativamente all’esecuzione del contratto).

Contattateci per fissare un appuntamento

verificheremo insieme le condizioni patrimoniali della controparte ed il modo migliore di potervi aiutare, ricordandovi che lo studio offre il primo parere preliminare ed orientativo gratuito sulla questione controversa.

Contattaci