LO STUDIO

Lo studio legale dell’Avvocato Marco Panato è una realtà nuova, dinamica, efficiente e sempre presente per i propri Clienti ed assistiti. Si garantisce massima riservatezza, nel più totale rispetto del segreto professionale, oltre a serietà, competenza, studio ed aggiornamento professionale continuo.
Stack of old paper folders and gavel

Lo Studio Legale dell’Avvocato Marco Panato ha sede in Verona ed è disponibile ad operare sia in tutto il territorio veneto (Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Città metropolitana di Venezia, Verona e Vicenza), lombardo (prevalentemente Bergamo, Brescia, Mantova e Milano), emiliano (Bologna, Ferrara, Modena, Parma e Reggio Emilia) e Trentino (Trento e Alto Adige, Bolzano), sia, all’evenienza, a livello nazionale (tutta Italia)

Marco Panato

Avv. Marco Panato

Titolare dello Studio è l’Avv. Marco Panato, avvocato del Foro di Verona e Dottore di Ricerca in Diritto ed Economia dell’Impresa – Discipline Interne ed Internazionali - Curriculum Diritto Amministrativo (Dipartimento di Scienze Giuridiche, Università degli Studi di Verona).

è autore di pubblicazioni scientifiche in materia giuridica, in particolare nel ramo del diritto amministrativo.Si occupa anche di docenza ed alta formazione.

  • Attività

    È Responsabile Formazione e Docente per A.N.AMM.I. (Associazione Nazional-europea AMMinistratori d’Immobili) – Sede Provinciale di Verona (www.anammiverona.it).

    È Responsabile per l’Area Diritto Amministrativo, Docente, Componente del Comitato Scientifico e Tutor del Corso online per esame avvocato TargetLex (Corso patrocinato dall’ADI – Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca sez. di Verona – responsabile Avv. Francesco La Russa, www.targetlex.it).

    Ha svolto, anche all’interno del dottorato di ricerca, attività di assistenza e collaborazione all’interno di corsi universitari nell’ambito del diritto amministrativo (in particolare di Diritto dell’Edilizia e dell’Urbanistica, Diritto Regionale e degli Enti Locali e Diritto dei Beni Culturali).

    Svolge anche il ruolo e le funzioni di Custode giudizario avanti il Tribunale di Verona.

  • Convegni e seminari (estratto)

    1. 2009 – Moderatore al convegno “Il governo del territorio e i suoi strumenti: tra politica e tecnica. L’esperienza dell’applicazione della legge regionale urbanistica del Veneto a 5 anni dalla sua entrata in vigore” (Novembre 2009, Facoltà di Giurisprudenza – Università degli Studi di Verona);

    1. 2010 – Collabora alla Segreteria Scientifica ed Organizzativa del convegno “Sviluppo della città e tutela dei beni culturali e paesaggistici. Problemi di coordinamento tra riforme legislative ed indirizzi giurisprudenziali” (Giugno 2010, Facoltà di Giurisprudenza – Università degli Studi di Verona);

    1. 2011 – Collabora alla Segreteria Scientifica ed Organizzativa del Seminario di Studi Urbanistici dal titolo “Dal Piano Regolatore Generale a PAT e PI. Gli strumenti di governo del territorio nel Veneto tra disciplina normativa ed esperienze d’applicazione: riflessioni e confronto fra giuristi, professionisti, tecnici ed amministrazioni.” (Aprile 2011, Facoltà di Giurisprudenza – Università degli Studi di Verona);

    1. 2013 – Collabora alla Segreteria Scientifica ed Organizzativa del Seminario di Studi Urbanistici dal titolo “Governo delle attività economiche e del territorio al tempo della crisi” (Ottobre – Dicembre 2013, Dipartimento di Scienze Giuridiche, Università degli Studi di Verona).

  • Pubblicazioni scientifiche

    1. Articolo – “Disposizioni sulla localizzazione delle opere di comunicazione elettromagnetica nella legislazione regionale veneta al vaglio del giudice amministrativo”, in Urbium – Rivista professionale nella materia dell’URBANISTICA ed EDILIZIA, Exeo, 15 ottobre 2011, pag. http://www.urbium.it/site/Approfondimento_Dettaglio.asp?ID=1198&IDCat=8 ;

    1. Articolo –“L’esperienza di PAT e PI al vaglio del giudice amministrativo.”, in Rivista di Giurisprudenza ed Economia d’Azienda, vol. 9/2011, Franco Angeli Edizioni, pagg. 155 – 174;

    1. Nota a sentenza – “Illegittimo il diniego dell’autorizzazione alla messa a coltura di varietà di mais transgenico (OGM) in mancanza del piano di coesistenza regionale per inerzia della Regione – Commento a T.A.R. Lazio 21 giugno 2011, n. 5532”, in AmbienteDiritto.it – Rivista giuridica telematica, 28 novembre 2011, ISSN 1974-9562;

    1. Opera monografica “MODELLI DI PIANIFICAZIONE ALTERNATIVI AL PRG. Legislazioni regionali ed esperienze applicative”, Avanguardia Giuridica, Exeo Edizioni, Padova, 2012, ISBN 978-88-95578-64-4;

    1. Opera monografica “Liberalizzazione delle attività economiche e governo del territorio: lo «statuto» urbanistico delle attività produttive”, Tesi di Dottorato, 2014, ID UGOV 726968, 268 pagg.;

    1. Articolo – “Il procedimento dello Sportello Unico Attività Produttive (SUAP): disciplina attuale e linee interpretative alla luce delle recenti riforme”, 2015 (in corso di pubblicazione);

    1. Articolo – “La semplificazione amministrativa in ambito urbanistico ed edilizio: innovazioni, profili applicativi ed orientamenti interpretativi alla luce dei decreti Sviluppo Italia, Cresci Italia e Sblocca Italia”, accettato ed in corso di pubblicazione in AziendItalia Enti Locali, IPSOA – Wolters Kluwer Italia, 2015;

    1. Articolo – NOTA A CONSIGLIO DI STATO, ADUNANZA PLENARIA, ORDINANZA DEL 14 LUGLIO 2015, N. 7 – Due grandi temi al vaglio della Plenaria: la natura del decreto presidenziale decisiorio dei ricorsi straordinari al capo dello stato, prima e dopo la legge n. 69/2009 e problema della retroattività. Il rapporto tra legge provvedimento e rimedi giustiziali alla luce dei principi CEDU e dubbi di costituzionalità, in Il Diritto Amministrativo (ISSN 2039 – 6937), n. 8/2015, pag. http://www.ildirittoamministrativo.it/la-giurisprudenza-amministrativa/?id_pagina=3723 ;

    1. Articolo – “Carta di internet” e diritto della comunicazione: il riconoscimento dell’accesso alla rete internet quale diritto fondamentale della persona e rapporto con gli enti pubblici, accettato ed in corso di pubblicazione su Diritto & Diritti – Rivista giuridica elettronica (ISSN 1127-8579), 2015, http://www.diritto.it/docs/37283-carta-di-internet-e-diritto-della-comunicazione-il-riconoscimento-dell-accesso-alla-rete-internet-quale-diritto-fondamentale-della-persona-e-rapporto-con-gli-enti-pubblici ;

    2. Articolo – NOTA A TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – TRIESTE, SEZIONE PRIMA, SENTENZA 5 agosto 2015, n. 380 – Vincoli conformativi e vincoli a contenuto espropriativo: la natura del vincolo va valutata in rapporto alla situazione concreta e al contesto ambientale, in Il Diritto Amministrativo (ISSN 2039 – 6937), n. 9/2015, pag. http://www.ildirittoamministrativo.it/la-giurisprudenza-amministrativa/?id_pagina=3740

ATTIVITA’: AMBITI E CLIENTELA

Lo Studio è a disposizione ed offre servizi di assistenza legale (giudiziale e stragiudiziale) nonchè di assistenza e consulenza qualificata, nei seguenti ambiti:

Diritto Amministrativo

Info

Diritto Civile

Info

Modello 231

Info

Appalti Pubblici

Info

Recupero Crediti

Info

Condominio

Info

Fulcro centrale e primario dell’attività è rappresentato dalle materie aventi una natura in qualche modo legata all’ambito pubblico o comunque giuspubblicistica, tra cui primariamente il diritto amministrativo ed il diritto tributario (in cui, oggi, l’interlocuzione ed il contraddittorio con le Agenzie fiscali, gli Enti e gli Agenti della riscossione acquista sempre più importanza).

L’attività dello Studio si rivolge ed offre i propri servizi sia ai Privati sia ad Enti e Pubbliche Amministrazioni.

Tra questi, in via esemplificativa:

Nel privato

Aziende: piccole, medie e grandi imprese, italiane e straniere, così come piccole imprese;

Compagnie di Assicurazione ed Istituti di Credito;

Imprese e società di costruzioni, agenzie immobiliari, studi tecnici;

Operatori nel settore dell'Energia o delle Telecomunicazioni o, ancora, nei settori delle infrastrutture e servizi pubblici;

Singoli cittadini e privati in generale

Nel pubblico

Case di cura, ospedali, ASL, ed istituti sanitari in genere;

Ordini professionali e categorie;

Aziende pubbliche (es. Municipalizzate)

Enti locali e territoriali (in particolare Comuni)

Pubbliche Amministrazioni ed Enti

Contatta lo Studio per fissare un appuntamento

verificheremo insieme le problematiche ed il modo migliore di potervi aiutare, ricordandovi che lo studio offre il primo parere preliminare ed orientativo gratuito sulla questione controversa.

Contattaci